venerdì 28 febbraio 2014

si sorride..

si sorride..  
per nascondere la tristezza
per proteggere un dolore
per evitare domande
per confondere la timidezza
per fare un gesto gentile
per non pensare
per rendere piu' bello il nostro viso 
per quel pensiero che arriva all'improvviso 

Il bello di perdersi è che sei libero di cercarti o di lasciarti dove non sai di essere.


domenica 16 febbraio 2014

Questa sera sa di profumo di biscotti fatti in casa, di calore, di affetto, di un gatto che fa le fusa e di abbracci, sa di persone che sorridono e cuori sereni.

E poi c'è chi conta le pecore per addormentarsi e chi conta le stelle perchè non riesce a dormire.


Farsi capire non dipende sempre dalle parole che usiamo per spiegarci ma dalla mente che le ascolta.


Il tempo di progettare il tempo futuro, mentre vivi nel tempo che scorre e sogni il tempo che vorresti.

PUNTI DI VISTA: lei era il sogno di lui, ma lui era l'incubo di lei.

Era testarda, coraggiosa e masochista come le onde del mare che si infrangono contro la scogliera, questo di lei pensavano, ma non sapevano che lei non aveva scelta, era nata mare davanti a quella roccia.

domenica 9 febbraio 2014

Mi manca il tempo.. il tempo di soffermarmi a pensare al tempo che scorre, il tempo per avere tempo di annoiarmi, il tempo di stare con me.

La sveglia è quel sadico marchingegno che ogni mattina ti strappa ai sogni per darti in pasto agli incubi della realtà.

Cammina nel buio, ma non lasciare che il buio cammini dentro di te.

Gli errori servono ad imparare a non perseverare.

Solo chi era in possesso delle chiavi entrava nei suoi spazi.


Non ti scordare di te, di come sei, quando sei con me.

venerdì 7 febbraio 2014

Quella sensazione di non sentirsi parte di quello che ti circonda, l'essere sempre fuori posto delle persone solitarie.

La mia mente teme i pensieri del mio cuore.

Continui a sbagliare perchè vieni perdonato.

Mi ero nascosta nel buio che c'è dentro di me.

Ci sono luoghi fatti per sognare dove cuore e mente galleggiano ovattati.


Chi dentro ha il caos vede il mondo attorno a se troppo ordinato e perfetto da sentirsi fuori posto.